Di cosa mi occupo

 


“Mi piace molto pensare alla terapia come metafora del viaggio, viaggio alla riscoperta di sé, alla risoluzione dei problemi, alla ridefinizione degli obbiettivi, delle risorse e delle aspettative. Un viaggio alla ricerca di sé e per sé, per capire senza essere giudicati”.


Nel viaggio  e nella terapia uso l’approccio sistemico-relazionale che  può rivelarsi molto utile con le persone che ritengono di avere delle difficoltà in specifici rapporti (di coppia, genitoriali, lavorativi). In particolare può essere appropriata nelle problematiche evolutive riguardanti bambini e adolescenti.

Il lavoro terapeutico è dunque mirato non solo al trattamento del sintomo, ma anche alle situazioni relazionali che lo hanno generato.


Mi occupo prevalentemente dei seguenti disturbi:

Ansia – Attacchi di panico – Nevrosi – Disturbi psicosomatici – Disturbo Ossessivo-Compulsivo – Depressione – Disturbi del comportamento alimentare ( Binge eating disorder, Anoressia, Bulimia, Obesità, Ortoressia) – Elaborazione del lutto – Tossicodipendenza e Alcolismo – Difficoltà economiche e lavorative – Depressione post-partum


Chat aperta