Homepage

“L’unico uomo ‘normale’ è quello che voi non conoscete bene.” – Alfred Adler

Chi sono

Sono nata a Torino l’8 ottobre del 1976. Conseguo la Maturità magistrale nel 1996 per poi iscrivermi alla Facoltà di Psicologia di Torino.

Mi laurea in Psicologia ad indirizzo Clinico e di Comunità, nel Marzo del 2003, presso l’Università degli Studi di Torino e in contemporanea, a Maggio 2002, conseguo il Master in Perizie cliniche e psicologiche presso l’Istituto Italiano di Psicologia Torinese (www.istitutotorinesepsicologia.org).

Sono iscritta all’Albo regionale degli Psicologi delle Marche al n°1587.

Nell’ottobre 2009 mi specializzo in Psicoterapia Familiare ad indirizzo sistemico- relazionale presso l’Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale IIPR, con sede ad Ancona (www.iipritalia.it ).

Per diversi anni,  ho lavorato come educatrice e psicologa in una Comunità per Tossicodipendenti (Comunità L’Arcobaleno- C.da Misericordia P.To San Giorgio) e per Minori (Comunità L’Alveare- Potenza Picena).

Dal 2007 lavoro come libero professionista.

Da Gennaio 2012 sono  iscritta all’Albo dei Periti del Tribunale di Fermo.

Da Febbraio ad Aprile 2016 ho frequentato il Corso per Operatore di Training autogeno, presso l’Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale IIPR, tecnica applicabile e utilizzabile non solo in ambito psicoterapico, ma anche nella conduzione di gruppi, nella preparazione al parto e nei corsi di formazione.

A chi mi rivolgo


AL SINGOLO

Terapia individuale rivolta al singolo individuo per aiutarlo a risolvere problematiche e conflitti interiori, disagi relazionali e disturbi di varia natura(ansia, attacchi di panico, fobie, ecc). Il colloquio dura all’in circa 60 minuti.


ALLA COPPIA

Terapie di coppia rivolte alle coppie che hanno bisogno di un sostegno ed un aiuto mirato e concreto per risolvere conflitti, dinamiche relazionali, disturbi della sfera sessuale, problemi di comunicazione, dubbi e nodi da sciogliere. Il colloquio dura all’in circa 60/70 minuti.


ALLA FAMIGLIA

Terapie familiari che mirano a portare in terapia ogni membro della famiglia per cercare di risolvere conflitti intergenerazionali, crisi dei rapporti,disarmonie relazionali che sono causa di sofferenza per tutta la famiglia o dove sono presenti bambini o adolescenti con comportamenti anomali e carenza di dialogo. L’obbiettivo è quello di aiutare tutto il sistema familiare a ritrovare il giusto equilibrio e armonia tra i singoli membri.

Il colloquio dura  60/70 minuti.


AL BAMBINO E ALL’ ADOLOSCENTE

Il bambino nell’ottica sistemica viene preso in considerazione in relazione ai processi attivati all’interno della struttura familiare. Lavorare con i bambini significa parlare la loro lingua, mettersi al loro livello. Osservazione, fiducia e collaborazione con le famiglie sono modalità di intervento utili in terapia.

L’adolescenza da sempre è considerata un momento critico sia per la famiglia che per l’adolescente stesso. Ogni crisi comporta un evoluzione e dunque un cambiamento. L’intervento terapeutico è mirato a risolvere determinate dinamiche conflittuali tra genitori e figlio, aiutando quest’ultimo a prendere consapevolezza delle proprie emozioni, sentimenti e pensieri, in un clima di fiducia, privacy, dove si promuove l’ascolto non giudicante ma accogliente.


 

Di cosa mi occupo

 


“Mi piace molto pensare alla terapia come metafora del viaggio, viaggio alla riscoperta di sé, alla risoluzione dei problemi, alla ridefinizione degli obbiettivi, delle risorse e delle aspettative. Un viaggio alla ricerca di sé e per sé, per capire senza essere giudicati”.


Nel viaggio  e nella terapia uso l’approccio sistemico-relazionale che  può rivelarsi molto utile con le persone che ritengono di avere delle difficoltà in specifici rapporti (di coppia, genitoriali, lavorativi). In particolare può essere appropriata nelle problematiche evolutive riguardanti bambini e adolescenti.

Il lavoro terapeutico è dunque mirato non solo al trattamento del sintomo, ma anche alle situazioni relazionali che lo hanno generato.


Mi occupo prevalentemente dei seguenti disturbi:

Ansia – Attacchi di panico – Nevrosi – Disturbi psicosomatici – Disturbo Ossessivo-Compulsivo – Depressione – Disturbi del comportamento alimentare ( Binge eating disorder, Anoressia, Bulimia, Obesità, Ortoressia) – Elaborazione del lutto – Tossicodipendenza e Alcolismo – Difficoltà economiche e lavorative – Depressione post-partum


Training autogeno


Cos’è il training autogeno?

Il training autogeno è una tecnica di rilassamento profondo ideata da J.H.Schultz. Con l’apprendimento e l’allenamento costante è possibile migliorare la capacità di concentrazione, memoria e controllo con evidenti riscontri in ambito professionale, sportivo, scolastico e personale.


Per cosa è indicato?

E’ indicato nella prevenzione e gestione di tutti i disturbi che provocano uno stato di tensione a livello corporeo e psicologico:

Insonnia     

Asma     

Gravidanza

Cefalea                                               

Gastrite

Stati d’ansia                                  

Coliti

Stress                                              

Attacchi di panico

Dermatiti                                         

Difficoltà di concentrazione


A chi si rivolge?

Si rivolge agli adulti dai 18 ai 75 anni.

Il corso si avvale di 8 incontri a cadenza settimanale, più un incontro informativo. Si possono richiedere incontri individuali o di gruppo.


Chat aperta